NOIQUADRI.it   di Pietro VIRGILIO

 

VERGOGNA per chi nasconde la sua volontà di voto

Ormai i risultati elettorali sono noti ed è per questo che la mia dichiarazione di voto credo assuma ancora miglior significato:

 

PERCHE’  VOTO  CENTRODESTRA

5 ragioni meditate di Pietro VIRGILIO

 

Il 9 aprile e’ alle porte  e bisogna prepararsi al voto.-

Darsi delle regole da un punto di vista squisitamente tecnico e’ facile :

  1. Un segno di croce sul simbolo di UN PARTITO in entrambe le schede  ( Camera dei Deputati e Senato della Repubblica )
  2. Vietato esprime preferenze ( sono causa di nullità del voto )
  3. I candidati sono scelti dai PARTITI in lizza e verranno eletti ( 630 Deputati e 315  Senatori ) secondo un criterio Quasi MAGGIORITARIO
  4. Si vota il 9 ed il 10 aprile 2006

Il vero busillis sta invece nella identificazione del partito per il quale apporre la croce di scelta.-

Io non appartengo a nessun partito in particolare, ma ho assolutamente  chiaro il concetto del bipolarismo che si e’ determinato da tempo nel nostro Paese.-

Vi sono due schieramenti :

Come già fatto nel passato io voterò per lo schieramento di centro-destra

Perché ?

Penso di aver evitato di compiere alcuni errori di valutazione iniziale :

Questa e’ la prima ragione per cui voto centro-destra

                                                                                                                                                                                                                                            

Proseguo poi con altre considerazioni :

                                      - negli USA  i democratici  sono di sinistra ed i Repubblicani

                                         di destra, ma la destra e la sinistra americana non sono  certo

                                         esportabili in Europa  ( dove destra e sinistra sono tutt’altra

                                         cosa )  !

Io sono un conservatore – Repubblicano ( ma mi ispiro a Mazzini – Lincoln –  a Parri della Costituente ecc.)

Questa e’ la seconda ragione per cui voto centro – destra

Ancora una considerazione :

                         di questi 37 sono considerati  “ Paesi industrializzati “ gli altri 155   

                          sono “ in via di sviluppo “  ( quanti lo erano solo 50 anni fa ?? )

                          l’Italia dalla proclamazione della Repubblica e dopo la seconda

                          guerra mondiale resta tra i primi dieci paesi nel mondo  secondo

                          numerosi indici …. Di chi e’ il merito ?

Questa e’ la terza ragione per cui voto centro – destra

Ed ancora osservo lo scenario delle diàtribe sul programma elettorale :

Per questo voto centro-destra ed e’ questa la quarta ragione

Infine lo spunto mi e’ offerto  dal pensiero Cattolico  della Fondazione per la Sussidiarietà.Nel Suo intervento pubblicato dal Giornale il 7 febbraio 2006:

“Bipolarismo senza radici”

A proposito dei due schieramenti in cui il Presidente della Fondazione contesta il bipolarismo obbligato di due schieramenti : uno conservatore l’altro progressista che ignorano la ricchezza  delle radici  che trattengono e perpetuano le realtà popolari e di ideali,  il cui sradicamento non può produrre che degrado morale ed arretratezza nello sviluppo di una coscienza  illuminata, dove l’Uomo e’ si “homo faber fortunae suae” ma  con la certezza ed i limiti  di una luce cristiana da contrapporre ad una visione che Vittadini ci dice basata  sul concetto dell’homo homini lupus e su una idea di uno Stato ( tipico dell’Apparato Comunista – e’ nota mia )  che impone la democrazia ai cittadini.

Certo tutto e’ perfettibile  e la destra nel mio Paese non e’ senza macchia  ma ho il DOVERE CIVILE di VOTARE  e  per quanto precede  ho scelto di dare ancora il consenso  al  centro – destra

Milano marzo 2006   P.Virgilio – Cutensis giornalista free-lance

Dedicato agli amici che condividono il mio pensiero

Dedicato a chi e’ ancora in cerca di una risposta e che ne voglia discutere

Dedicato a chi  vota  “sinistra”  nel tentativo di insinuare in lui  un ragionevole dubbio

Dedicato a chi e’ depositario della verità  e che può fornirmi  la luce della certezza

 

Siamo arrivati alla svolta del novembre 2007

con le ipotesi di un nuovo partito lanciato dal Cav. Berlusconi

Forza Italia mi ha convinto alla firma " NO A PRODI SI AL VOTO "